Investire nell’abbigliamento in franchising anche in periodo di crisi!

Investire in una nuova attività economica in un periodo di crisi economica come quello che stiamo attraversando da ormai 2 anni è una scelta rischiosa che va valutata con la dovuta attenzione.

In particolare il settore dell’abbigliamento sembra essere piuttosto in crisi e le nuove realtà faticano a venir fuori nonostante il valore e le motivazioni degli imprenditori.

In questo campo, infatti, il peso del brand è ancora molto importante. Per questo credo sia opportuno investire nell’abbigliamento in franchising.

Investire in un negozio di abbigliamento in franchising, infatti, permette di sfruttare la visibilità che solo un grande marchio sa offrire garantendo fin da subito un certo volume di vendita.

Molte aziende, poi, sono solite formare il nuovo imprenditore fornendo lui tutta l’assistenza e le conoscenze necessarie per poter lavorare al meglio.

Ma quanto costa aprire un negozio di abbigliamento in franchising?

Ovviamente non è possibile risponere a questa domanda con precisione perchè molto dipende dal marchio al quale ci si vuole affiliare, dalla grandezza del locale da allestire e dal luogo in cui si vuole aprire il punto vendita.

In lina di massima possiamo dire che è possibile investire anche somme contenute, ossia sotto i 50 mila euro per i negozi più piccoli, specialmente nel caso di negozi di abbigliamento intimo, che tra l’altro sono ancora trai più redditizi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.