Le regole d’oro da seguire per comprare casa e restare soddisfatti

Comprare casa è un passo che può riservare qualche sorpresa poco piacevole se non ci si informa a sufficienza e non si compie una scelta attenta. Tuttavia, attraverso alcuni utili e semplici consigli, trovare la casa che fa per sé sarà più facile di quanto non si pensi.
La maggior parte delle volte in questa scelta ci si affida ad un agente immobiliare, che proporranno alcuni esempi di soluzioni immobiliari in loro possesso; prima di firmare un qualsiasi contratto è bene tuttavia raccogliere il maggior numero di informazioni possibili non solo sull’immobile, ma anche sull’agente di riferimento, che deve essere iscritto all’Albo dei mediatori. Ciò è molto importante per poter riporre la vostra fiducia in colui che vi guiderà nell’acquisto della vostra abitazione. Non secondario è inoltre leggere attentamente ciò che si firma ed in caso di mancata comprensione di alcune parti del contratto d’acquisto farsi lasciare una copia originale dello stesso e sottoporlo prima della firma ad un legale di fiducia in modo da prevenire possibili problemi. Inoltre, per tutelarsi da possibili truffe, è consigliabile che l’acquirente faccia annotare il proprio contratto di acquisto presso il Libro fondiario. La caparra consegnata al venditore si aggira solitamente attorno al 10% della somma totale da versare, ed è bene che sia accompagnata sempre da una ricevuta. Infine, se si intende procedere con il rogito notarile al termine di un lasso di tempo successivo il compromesso piuttosto lungo (ad esempio dopo uno o due mesi mese e non, come tipicamente succede, dopo una o due settimane), è il caso di richiedere la registrazione del compromesso alla più vicina sede dell’Agenzia del Territorio; questo mette al riparo l’acquirente da eventuali atti pregiudizievoli all’acquisto, ovviamente imputabili al venditore, che potrebbero verificarsi in questo lasso di tempo.
Prima di comprare casa è bene visionarla più e più volte in momenti diversi della giornata per verificare la luminosità delle stanze e la tranquillità del quartiere. Vanno ben valutate anche la metratura delle stanze e la possibile sistemazione dei mobili, possibilmente con l’aiuto di persone di fiducia che sappiano dare un parere critico e distaccato. Non si deve dimenticare inoltre di informarsi sul regolamento condominiale e sulle spese fisse ed eventualmente straordinarie da sostenere, ma soprattutto è necessario, durante i sopralluoghi alla futura casa, soffermarsi ad analizzare la struttura dell’abitazione, lo stato dei vari impianti, della pavimentazione e la collocazione della residenza rispetto ai luoghi di maggior rilievo, che devono essere comodamente raggiungibili.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.