Calcolo rata mutuo con tasso fisso

Se stai pensando di comprare una casa di proprietà, sicuramente ti tornerà utile uno strumento per il calcolo rata mutuo, ti sarà utile per avere idea di quanto inciderà sul tuo piano economico negli anni a venire.

La rata del mutuo varierà anche a seconda del tipo di tasso scelto, se fisso, come dice la parola stessa, si pagherà sempre la solita cifra. Questo permette di pianificare meglio il proprio investimento, al riparo da eventuali rialzi del mercato e assicura una maggiore sicurezza durante tutto il periodo di ammortamento. Mentre se la scelta è ricaduta sul variabile, allora la propria rata aumenterà o diminuirà il proprio costo a seconda dell’abbassamento o l’innalzamento dei tassi Euribor, che non sono altro che i parametri utilizzati in Italia per decretare i mutui a tasso variabile, altrimenti dai tassi BCE. Va da se quindi, che se da una parte, con il tasso variabile si rischia di pagare di più, allo stesso modo ci sono buone possibilità di pagare una rata ridotta. Ed è infatti questo il caso, in questo periodo in cui l’Euribor si sta abbassando arrivando quasi ai minimi storici del 2010 in cui arrivo poco sotto lo 0,4% nel mese di Marzo.
C’è anche un tipo di mutuo che è determinato da una via di mezzo tra il tasso variabile e quello fisso e si chiama Mutuo Variabile con Cap, significa che avrà un tasso variabile ma con un limite massimo, che sarà stato deciso a monte e messo per iscritto nel contratto.

Nel fortunato caso che la banca conceda il mutuo di cui abbiamo calcolato la rata, bisogna sapere che le banche nei migliori dei casi, pagano per l’80% del valore dell’immobile, quindi significa che noi di nostro dovremmo già possedere il restante 20% più le spese iniziali per il notaio, varie tasse, etc.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.