Le caratteristiche necessarie per essere una start up innovativa

Quali sono le caratteristiche necessarie per essere una start up innovativa? In primo luogo, è bene sapere che con start up innovativa si intende una società di capitali (che può essere costituita in forma di cooperativa oppure no) che si pone l’obiettivo di sviluppare servizi o prodotti innovativi ad alto valore tecnologico, producendoli e mettendoli in commercio. Una start up innovativa deve avere nel territorio italiano il centro dei propri interessi e per ciò che riguarda la raccolta di capitali, gli oneri per l’avvio, la gestione della crisi di impresa e il rapporto di lavoro è soggetta a norme specifiche. Affinché una società possa essere definita start up innovativa è indispensabile che essa non derivi da una scissione o da una fusione di altre società.

Solo il rispetto di tutti questi requisiti garantisce lo status di start up innovativa, che permette di usufruire di particolari benefici sia dal punto di vista tributario che dal punto di vista fiscale. Infatti, nel caso in cui abbiano tutte le caratteristiche richieste, le start up innovative non sono tenute al pagamento dei diritti di segreteria e dell’imposta di bollo per gli adempimenti riguardanti le iscrizioni al Registro delle Imprese; sono esonerate, inoltre, dal pagare il diritto annuale.

Le start up sono state introdotte nell’ordinamento del nostro Paese con il Decreto Legge numero 279 del 18 ottobre del 2012, che è stato poi convertito nella Legge numero 221 del 17 dicembre del 2012. In sostanza, l’articolo 25 di questo decreto stabilisce che una start up è – come detto – una società di capitali o una societas europaea le cui quote e le cui azioni non risultano quotate su un sistema multilaterale di negoziazione o su un mercato. Proprio per questo motivo, la forma giuridica richiesta per una start up innovativa è quella della società per azioni a responsabilità limitata.

Tra gli altri requisiti, va segnalato l’obbligo che la maggioranza dei diritti di voto nell’assemblea ordinaria e del capitale sociale spetti a persone fisiche non solo al momento della costituzione ma anche per i 24 mesi seguenti. Inoltre, è richiesto che il valore della produzione non superi nel complesso i 5 milioni di euro a partire dal secondo anno di attività, e che non sia prevista la distribuzione di utili.

Chi intende costituire una start up innovativa è tenuto a presentare al Registro delle Imprese una pratica telematica affinché l’impresa sia iscritta non solo nella sezione ordinaria ma anche nella sezione speciale.

Fonte: Altalex

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.