Avviamento di una nuova attività commerciale

Molti pensano che l’avviamento di una nuova attività commerciale sia una cosa semplice e che non richieda molti sforzi, altri invece pensano che ci sia una serie di procedimenti troppo complessa e per questo motivo rinunciano. Nella realtà nessuna delle due affermazioni è vera, oggi, vi presenteremo quali sono le fasi fondamentali dell’apertura di un nuovo negozio.

La Partita Iva

La cosa principale è la scelta del tipo di attività commerciale che si vuole aprire, da lì la serie di documenti che vanno richiesti per poterla effettivamente aprire. Tuttavia la cosa più importante in assoluto, è la Partita Iva. Già, senza di questa non si può diventare un commerciante, significherebbe non ottenere nessun tipo di permesso e nessuna licenza per poter avviare la propria attività.

Inoltre, senza di essa, niente sarebbe in regola: le tasse e le imposte, l’Iva in particolare non verrebbero versate come dovuto e di conseguenza sarebbe tutto completamente illegale; per questo è fondamentale procedere prima con l’attribuzione partita IVA e poi cominciare ad avviare la propria attività.

Il Locale

La scelta del locale è fondamentale, infatti, è molto importante scegliere un luogo che sia adatto alla tipologia di attività che si vuole avviare. Per fare questo occorre fare una ricerca di mercato molto accurata, che verifichi le attività commerciali che sono nella stessa zona dove si vuole aprire la propria ad esempio: mettiamo caso che vogliamo avviare un negozio la cui vendita è indirizzata a persone padroni di animali, e volessimo aprire in una zona come il quartiere Anagnina a Roma, da una ricerca di mercato scopriremmo che in quella stessa zona ci sono grandi negozi per animali e che sarebbe altamente sconsigliato scegliere quel punto.

Allestimento, contatti con i fornitori e dichiarazione di avviata attività al Comune sono cose successive alla scelta del locale: è importante dopo aver effettuato la scelta del locale allestirlo, cominciare a rifornire con i prodotti che si ha intenzione di vendere, prendere contatti con i fornitori e cercare ciò che è meglio e infine, quando è tutto pronto per l’apertura contattare il proprio Comune e dichiarare l’avviamento dell’attività. Tutto qui? Si, ne troppo semplice, ma nemmeno troppo difficile.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.