Problemi di erezione? Prova i metodi naturali

La disfunzione erettile è un problema che attanaglia moltissimi uomini nel mondo, e che rende difficile vivere il rapporto sessuale con il partner; ad oggi esistono molti farmaci che sono efficaci in questo senso, ma che hanno anche effetti indesiderati che in alcuni casi possono essere anche gravi. Il campo della nutrizione alimentare sta comunque da molti anni investendo in ricerca per trovare dei metodi naturali che possano risultare ragionevolmente efficaci nel trattare e prevenire questo disturbo.

Sul web si trovano decine di formule miracolose a base dei più disparati ingredienti, ma la realtà è che solo alcuni di questi sono efficaci, se abbinati ad uno stile di vita sano ed a una costante attività fisica; in questo ambito anche l’ansia da prestazione fa la differenza, poiché molti di questi disturbi sono determinati proprio da un fattore psicologico.

Gli integratori per i problemi di erezione, ecco i nutrienti migliori

Chi soffre di problemi di erezione o disfunzione erettile, sa bene che cosa significa in termini di logorio psicologico, ecco perchè se appartieni a questa categoria di persone, non devi avere paura di uscire allo scoperto per cercare una soluzione. Sono diversi gli elementi che la natura ci mette a disposizione per coadiuvare dette problematiche, eccone dunque una lista tra i più efficaci:

  • arginina, si tratta di un aminoacido che nell’uomo non è essenziale, ma che è un efficace precursore dell’ossido nitrico, una potente sostanza vasodilatante che aumenta l’afflusso di sangue nei corpi cavernosi del pene, migliorando così l’erezione;
  • citrullina, altro amminoacido che svolge la medesima azione in sinergia con l’arginina, potenziandone gli effetti benefici;
  • tribulus terrestris, si tratta di una pianta il cui estratto contiene terpeni vegetali più o meno titolati in saponine steroidee, questi composti sono in grado di aumentare la quota di testosterone circolante, il principale ormone maschile che determina la necessaria spinta endocrina per avere un’adeguata erezione;
  • zinco, magnesio e vitamina B6, questi tre micronutrienti essenziali in sinergia si sono rivelati efficaci nel migliorare il rapporto tra testosterone libero e legato, a questo proposito è necessario ricordare come non basta avere incrementati livelli ormonali se la sostanza non è biologicamente attiva, e per esserlo deve rimanere in forma libera e non legata a specifiche proteine.

Ci sono poi anche molti altri nutrienti che possono essere di aiuto per la disfunzione erettile, ma quelli su elencati sono evidentemente i migliori. Resta comunque inteso che per ottenere il massimo da tale tipo di integratore, si raccomanda di seguire uno stile di vita sano, prediligendo cibi freschi e ricchi di antiossidanti, e facendo regolare attività fisica; inoltre prima di assumere qualsivoglia integratore alimentare, è sempre auspicabile il preventivo parere del medico curante, onde evitare effetti collaterali.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.