Disfunzione erettile: quali rimedi alternativi funzionano

La frenesia della vita di tutti i giorni, lo stress e le continue sfide di crescita personale che sempre di più caratterizzano la vita delle persone nell’attuale mondo occidentale, possono dare luogo a disturbi di diverso genere, sia di carattere psicosomatico che funzionale organico, come nel caso della disfunzione erettile, un disturbo che colpisce milioni di uomini nel mondo.

Un tempo definita a livello medico come impotenza, la disfunzione erettile può essere individuata come l’incapacità di avere o mantenere un’erezione del pene adeguata a portare avanti un rapporto sessuale completo, Può essere di due tipi, primaria, se l’erezione è completamente assnete, o secondaria, quando l’erezione si manifesta ma non viene mantenuta per una tempistica adeguata al raggiungimento dell’orgasmo.

Come coadiuvare l’erezione senza utilizzare farmaci

Negli ultimi anni sono stati, dopo la ben nota pillola blu, moltissimi i farmaci, più o meno efficaci, che si sono prodotti per risolvere questo tipo di problema, ma tutti hanno in comune una cosa, possono dare luogo a effetti indesiderati anche gravi. Con questo non vogliamo assolutamente dire che i principi farmacologico non siano efficaci contro i problemi di erezione, ma semplicemente vogliamo sottolineare che esistono rimedi alternativi che possono, in alcuni casi, risultare comunque efficaci e che non hanno mai contro indicazioni.

Trattasi di rimedi fitoterapici, integratori, prodotti naturali e anche info-prodotti, tutte soluzioni che possono essere funzionali alla risoluzione di questo problema, laddove lo stesso sia dovuto, come accade molto spesso, a problematiche psicosomatiche legate all’ansia da prestazione. Può succedere anche ai più giovani che dopo un periodo di stress e di frenesia lavorativa, la sfera sessuale ne risenta negativamente, dando luogo alla mancata erezione. Basta una sola volta e, sopratutto nei soggetti più influenzabili, il problema può ripresentarsi anche in segutio e proprio dovuto alla paura di fare cilecca.

Dunque ci sono rimedi alternativi ai farmaci che vale la pena di prendere in cosiderazione, sopratutto se non si è ancora avanti con l’età. Vediamo quali sono i più comuni e utilizzati nella produzione di prodotti dedicati:

  • arginina, citrullina e l-norvalina, si tratta di tre amminoacidi che stimolano la vaso dilatazione sia attraverso azione diretta sull’apparato circolatorio, e sia in termini di produzione endogena dell’ossido nitrico, un gas naturalmente presente nel nostro corpo, che agendo sulla dilatazione dei vasi sanguigni (aumentandola) permette un migliore e più completo riempimento dei corpi cavernosi del pene, fornendo un’erezione più tonica;
  • tribulus terrestris, una pianta utilizzata da anni in fitoterapia per aumentare la libido, per il fatto che contiene protodioscina, un terpene vegetale che stimola la naturale produzione del testosterone, ormone indispensabile per la necessaria spinta endocrina all’attività sessuale nell’uomo;
  • zma, una miscela di minerali e vitamina formata da zinco, magnesio e piridossina, che si è rivelata essere molto efficace per impedire che la quota di testosterone circolante nel sangue si vada a legare a specifiche proteine che ne riducono l’effetto androgeno di spinta sulla libido;
  • eurycoma longifolia, altra pianta che stimola la sessualità nell’uomo essendo un potente precursore di testosterone, in Italia gli integratori che la contengono ad oggi non sono vendibili;
  • resveratrolo, un flavonoide apprezzato per la sua azione antiossidante, ma che è anche utilizzato come inibitore dell’enzima aromatasi, un composto che trasforma gli androgeni (testo-sterone), in estrogeni, riducendo così l’effetto stimolatorio sulla potenza sessuale.

Come utilizzare questi prodotti naturali per la disfunzione erettile

Sebbene si tratti di tutti ingredienti che sono comunemente utilizzati nella produzione di integratori alimentari per i problemi di erezione, e che quindi vanno assunti nell’ambito di uno stile di vita sano per sviluppare tutto il loro potenziale sulla performance sessuale, dobbiamo ricordare che il loro utilizzo è certamente auspicabile dopo averne parlato con un medico nutrizionista, o addirittura con un andrologo; detto questo è ovvio che i relativi prodotti andranno assunti secondo le specifiche indicazioni presenti in etichetta nutrizionale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.