I farmaci per l’alopecia androgenetica

L’alopecia androgenetica un disturbo che colpisce moltissimi uomini ed anche una sensibile percentuale delle donne in età avanzata. In sostanza si tratta della perdita dei capelli ed è un problema a cui i soggetti sono sempre molto sensibili in quanto molto spesso provoca anche delle conseguenze indesiderate a livello estetico. Per fortuna, comunque, ad oggi è possibile anche ricorrere ad alcune medicine che possano ritardare o controllare lo sviluppo dell’alopecia androgenetica.

Questi farmaci hanno come scopo principale quello di ritardare lo sviluppo della malattia e quindi la perdita dei capelli. Questo significa che una buona farmacologia può portare ad ottenere risultati visibili, che permettano al soggetto di perdere molti meno capelli e di farlo in un lasso temporale certamente più elevato. Ovviamente il risultato del trattamento farmacologico dipende sostanzialmente dalle caratteristiche del soggetto in questione. Certamente, però, in un ragazzo di giovane età, è importante anche guadagnare qualche anno di capelli in più. Infatti se esso dovesse rispondere bene al trattamento potrebbe arrivare a perdere i capelli in un’età più matura in cui questo disturbo risulterebbe meno gravoso da un punto di vista prettamente estetico. Esistono, poi, anche dei casi in cui i soggetti rispondono talmente bene al trattamento farmacologico da poter affermare che l’alopecia in loro cambi proprio marcia. Questo vuol dire che il problema non solo si arresta in questi soggetti ma che, addirittura, migliori le condizioni esistenti.

Ovviamente questi sono alcuni casi isolati ma certamente consultare un medico e prendere i giusti farmaci potrebbe fare veramente la differenza per cercare di arginare il problema. In sostanza questi farmaci tendono ad abbassare i livelli dell’ormone che produce la caduta dei capelli. Questo da una parte permette al soggetto di vivere in condizioni migliori, tuttavia, come contrappeso lo obbligano a fare il trattamento per tutta la vita. La miglior soluzione è infatti quella di fare un trapianto dei capelli: sul sito alopecia androgenetica sono disponibili i costi del trapianto di capelli. Infatti se si dovesse interrompere il farmaco, si assisterebbe alla perdita di capelli come prima della terapia. In ogni caso, comunque, i risultati sono molto buoni e, anche se nella maggior parte dei casi non si può combattere completamente la perdita di capelli, si può certamente dire che il farmaco aiuta la vita dei soggetti affetti da alopecia. Il più famoso ed importante tra i medicinali di cui si è parlato è certamente la finasteride che serve, per appunto, a controllare i livelli ormonali del paziente. La perdita di capelli, infatti, è per la maggior parte condizionati da questi livelli di ormoni che sono presenti in quantità differenti all’interno dell’organismo di ogni soggetto.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.