Aumenta il consumo di sigarette elettroniche in tutto il mondo

emotionheader

Gli utilizzatori delle e-cig sono notevolmente aumentati negli ultimi anni, la crescita è collegata alla consapevolezza dei danni che il fumo di tabacco causa alla salute. Inoltre, gli svapatori stanno man mano abbandonando i liquidi alla nicotina preferendo quelli senza questa sostanza, che causa una forte dipendenza. Questi dati sono stati resi noti da un rapporto della società di consulenza inglese Ernst &Young. Il nostro paese è quello che ha visto un incremento più contenuto, probabilmente a causa delle leggi troppo restrittive e per l’incertezza relativa alle imposizioni fiscali sul settore del vaping.

Il rapporto ha esaminato gli Stati che coprono gran parte del mercato a livello mondiale: Italia, Germania, Francia, Polonia, Russia, Regno Unito e Corea del Sud. In questi paesi i consumatori di sigarette elettroniche sono passati da quasi 3 milioni nel 2013 a più di 5 milioni nel 2015. Il motivo principale che ha portato al boom delle e-cig è sicuramente la certezza che che le sigarette elettroniche siano meno dannose alla salute in confronto alle sigarette classiche. Uno svapatore su due afferma di avere questa convinzione, mentre l’altra metà afferma che l’e-cig è un ottimo mezzo, per ridurre il numero di sigarette fumate.

Un altro aspetto fondamentale nella scelta della sigaretta elettronica è il confronto con il prezzo di quelle tradizionali. Gli Stati in cui le sigarette elettroniche sono più costose sono quelli in cui questi nuovi dispositivi sono più diffusi, mentre i modelli più richiesti sono quelli modulari, che possono essere personalizzati con più facilità. La maggior parte degli acquisti viene eseguita nei negozi fisici (circa il 37% dei consumatori), la vendita sigarette elettroniche online riguarda invece circa il il 23% degli utilizzatori, mentre ricorrono alle tabaccherie solo l’11% degli svapatori. Per quanto riguarda i liquidi gli utilizzatori preferiscono gli aromi dolci, rispetto a quelli a base di nicotina. La Francia è il paese in cui si ha il maggior consumo di liquidi a base di tabacco, mentre la Corea del Sud è il paese in cui tale tipologia di liquidi è meno richiesta.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.