Come finanziare un matrimonio

n Italia, come in molti paesi latini, è diffusa l’usanza di festeggiare il matrimonio con ricevimenti sfarzosi e ricche degustazioni dei prodotti enogastronomici locali.

Per realizzare un evento degno di nota, gli sposi devono affrontare costi generalmente elevati, non sempre sostenibili soprattutto dai giovani, che si trovano a dover ricorrere all’aiuto dei genitori e dei parenti prossimi.

Non sempre, tuttavia, è possibile contare sul prestito familiare, parentale o di amici, ma non per questo si deve rinunciare ad una festa di nozze dignitosa e piacevole.

Si tratta di contenere le spese entro il budget a disposizione della coppia, come somma risparmiata nel tempo, o preventivare le uscite in base alle presunte entrate che si avranno nel breve tempo. Ciò è possibile, in genere, a chi dispone di una rendita fissa o di uno stipendio, pur modesto.

Oggi, fortemente diffuso è il ricorso al prestito personale, erogabile a richiesta degli interessati dagli Istituti bancari.

Il prestito personale nonva confuso con altre forme di sovvenzione bancaria, in genere assai onerose, in termini finanziari, burocratici e legali. Non dimentichiamo che l’erogazione del mutuo per acquistare la prima casa, ad esempio, obbliga all’imposizione di una ipoteca sull’immobile, che apparterrà all’acquirente solo quando il debito verrà saldato.

Per ottenere un prestito personale volto a far fronte alle comuni spese legate all’organizzazione del matrimonio, per gli abiti, il banchetto, gli addobbi floreali, il servizio del fotografo matrimonio, le bomboniere, sarà sufficiente ai due giovani sposi, a garanzia della restituzione, la firma di un genitore che possa contare su di un introito sicuro.

Non essendo finalizzato all’acquisto di materiale o servizi specifici, il prestito a titolo personale potrà essere distribuito, non equamente, fra i diversi oggetti del desiderio, non esclusa la luna di miele o il servizio trend del fotografo matrimonio, rinomato artista locale.

Gioverà personalizzare sempre il bilancio preventivo, alla voce uscite, con una check list mirata ed essenziale, commisurata alle reali possibilità economiche di ciascuno.

Stanno diffondendosi, in questi ultimi anni, modelli di finanziamento mutuati dai paesi anglosassoni, flessibili e pratici come il crowdfounding online. Questo è una modalità di finanziamento tramite piattaforme webriservata a start- up specializzate in diversi settori lavorativi, le quali riceveranno da estimatori e sostenitori,  finanziamenti per progetti innovativi e meritevoli. Le giovani aziende emergenti potranno a loro volta aiutare eventuali clienti a risparmiare sul costo dei servizi, offrendo premi, sconti e dilazioni sulle cifre da pagare.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.