Prendersi cura delle superfici in marmo

Una delle caratteristiche per cui il marmo è conosciuto è la sua durezza e per la sua longevità. Malgrado questo, però, si tratta di un materiale che ha bisogno di alcune cure specifiche per durare e rimanere bello nel tempo, soprattutto quando, a causa della sua struttura porosa, ha assorbito alcune macchie a volte inevitabili, in considerazione dell’uso che se ne fa, soprattutto in cucina e nei bagni.

Quali precauzioni tenere nel trattamento del marmo?

 

Pulizia quotidiana

La prima regola da tenere presente è la dolcezza del trattamento. Mai utilizzare prodotti con ph acido, corrosivi o abrasivi che lo rovinerebbero irrimediabilmente, molto meglio i classici rimedi della nonna: panno morbido, acqua, sapone neutro e bicarbonato di sodio. Spolverare frequentemente le superfici in modo da tenerle sempre pulite, con un panno di lana morbido e asciutto che pulisca senza aggredire. Per pulire utilizzare saponi neutri e asciugare sempre la superficie in modo che il calcare non rovini le superfici.

 

In caso di macchie

La seconda regola da seguire è quella della tempestività dell’intervento, soprattutto nel caso in cui la nostra superficie si sia macchiata. Come intervenire? Se la macchia non è particolarmente insidiosa o profonda, infatti, solitamente basta passare un panno, meglio se in microfibra, imbevuto di acqua e sapone di Marsiglia. Se la macchia dovesse essere più persistente, si può provare a rimuoverla con il solito panno imbevuto di una miscela ottenuta sciogliendo un cucchiaio circa di bicarbonato di sodio in un litro di acqua.

 

E se il marmo perde la sua lucidità?

E’ possibile che dopo i trattamenti per la pulizia il marmo perda parte della sua splendida lucentezza. Per rinnovarla un buon sistema è quello di utilizzare della cera, meglio se di api o specifica per marmo spalmata sulla superficie da trattare e poi, dopo averla fatta agire per qualche minuto,  rimossa con un tovagliolo di cotone. La superficie poi verrà lucidata con un panno in lana. Dopo qualche passaggio di cera, il marmo potrebbe ingrassarsi eccessivamente: in questi casi sarà necessario togliere la vecchia cera con prodotti specifici e poi, nuovamente, stenderla seguendo i consigli dati prima.

Trattamenti professionali specifici come la cristallizzazione, da effettuare con cadenza periodica affidandosi ai consigli degli esperti o di un impresa di pulizie professionale, renderanno le superfici della casa lucide e protette e pronte per vivere una nuova vita.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.