Trading Monte Paschi: ancora una settimana choc a Piazza Affari

Il futuro di Monte Paschi è nebuloso, il presente invece è complicatissimo. La situazione dalla quale sta cercando di venire fuori l’istituto senese è molto turbolenta, e i cambi ai vertici avvenuti nelle ultime settimane hanno amplificato ancora di più i gravi problemi della banca italiana, avendo ripercussioni forti sul mondo del trading.
tradingMalgrado tutto, i vertici stanno facendo di tutto per riuscire a far approvare il piano industriale nel minor tempo possibile. Anche perché qui davvero è una corsa contro il tempo. La speranza è quella di farcela fra la seconda e la terza settimana di ottobre. Intanto, già lunedì dovrebbe riunirsi il CdA.

La ripercussioni sul trading

Le drammatiche vicende che stanno interessando Monte dei Paschi, inevitabilmente si stanno ripercuotendo sul mondo del trading online. Nei giorni scorsi la quotazione del titolo è giunta sotto la soglia di 0,2 euro, aggiornando i nuovi minimi storici. Questo malgrado la settimana di Piazza Affari si sia conclusa benino, visto che il FTSEMib ha segnato un progresso dell’1,61% a 16.453 punti (dati tratti dall’IQ option conto demo).
A pesare come un macigno sono stati gli ultimi avvenimenti, ovvero quelli che hanno portato al cambio ai vertici. Prima l’addio dell’amministratore delegato e la nuova investitura di Marco Morelli, poi le annunciate dimissioni del presidente. Fatti che inevitabilmente hanno alimentato i timori del mercato, che possa esserci un rinvio del nuovo piano industriale.
Del resto, l’approvazione del piano industriale è il primo passo per il salvataggio della banca. Se ne discute da luglio (quando era ancora ad Fabrizio Viola) e nelle previsioni avrebbe dovuto essere approvato entro fine settembre. Il piano comprende anche la cessione di 27,7 miliardi di sofferenze lorde e un aumento di capitale fino a 5 miliardi di euro. Ma adesso, dopo tutti questi stravolgimenti ai vertici, c’è stato uno slittamento che ha messo i mercati in allarme.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.