Le caratteristiche ideali della scaffalatura magazzino

Le scaffalature per magazzini sono attrezzature che non esprimono elevati livelli di tecnologia ma rappresentano un elemento cardine per il magazzino.

 

Proprio perché rappresentano un elemento fondamentale del magazzino, la loro progettazione, soprattutto per quel che riguarda il lato funzionale, deve essere molto accurata e coordinata con tutti gli altri sistemi e mezzi di movimentazione e gestione che vanno a formare la soluzione complessiva. Le scaffalature devono essere idonee ad accogliere le varie unità di carico che potrebbero essere presenti nel magazzino e per questo motivo possiamo suddividerle in 3 principali categorie:

1.      scaffalature per pallet

2.      scaffalature per minuterie o cassette

3.      scaffalature per carichi speciali

 

Queste tre categorie di scaffalatura magazzino si basano, dal punto di vista della costruzione, sulla tecnica del montante forato e dell’abbinamento con la trave di sostegno mediante un incastro. La finitura superficiale può essere invece con verniciatura o con zincatura a caldo dei profilati. La progettazione della loro struttura deve ottemperare una serie di precise norme di calcolo (sia nazionali che internazionali) riguardanti la resistenza ai carichi e agli eventi sismici. Le scaffalature vanno poi sottoposte, con cadenza regolare, all’ispezione effettuata da parte persone abilitate, con lo scopo di garantire nel tempo il loro perfetto livello di sicurezza e affidabilità.

 

Assieme a scaffali e scaffalature, devono essere previsti una serie di accessori volti a migliorare le funzionalità e garantire alti livelli di sicurezza. Tra questi abbiamo: il ripiano continuo, la trave o rete anticaduta, la trave rompitratta, la protezione delle spalle di testata, al protezione del montante e così via.

 

Una tipologia piuttosto particolare di scaffalatura è invece quella dei magazzini autoportanti, scaffalature che sostengono anche i tamponamenti e la copertura e sono solitamente utilizzate per magazzini di grandi dimensioni con altezze considerevoli (intorno ai 15 metri) e normalmente servite da trasloelevatori automatici.

 

1 – Scaffalature per pallet:

  • scaffalature portapallet – certamente le più diffuse, possono essere servite da vari sistemi di movimentazione, dai più comuni come i carrelli elevatori controbilanciati a quelli più avanzati come i trasloelevatori
  • scaffalature drive in (o anche dette a corridoi caricabili)
  • scaffalature shuttle (o anche dette a canali caricabili)
  • scaffalature a gravità (o anche dette a canali dinamici)
  • scaffalature compattabili

 

2 – Scaffalature per minuterie o cassette:

  • scaffalature soppalcate
  • scaffalature a gravità
  • scaffalature a ripiani
  • scaffalature a vaschette
  • scaffalature compattabili

 

3 – Scaffalature per carichi speciali:

  • scaffalature cantilever per carichi lunghi
  • scaffalture per bobine

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.