Alcuni consigli per la sicurezza informatica

Attualmente in un’azienda non vi è bene più prezioso dei dati informatici.

A prescindere dalla tipologia di business, mettersi al riparo da professionisti del crimine sempre più efferati e garantire la gestione della sicurezza informatica spesso non è facile. Numerosi sono gli aspetti da prendere in considerazione: tecnologici, organizzativi e normativi. Non ultimo il Regolamento Europeo per la Privacy.

Come tutelarsi e proteggere le informazioni aziendali e personali?

Vediamo che cosa è opportuno fare con l’aiuto di SwitchUp Srl, una software house che opera in provincia di Parma.
“Ci sono alcune procedure che, pur sembrando ovvie, pongono le basi per la definizione di una vera e propria strategia di sicurezza digitale” precisa Pierluca Bianchi. “Come determinare i confini del territorio da proteggere e sensibilizzare tutto il personale sui temi della privacy e della sicurezza dei dati”.
Non è un caso che questi temi siano una parte molto importante del nuovo Regolamento Europeo, anche in correlazione al fatto che spesso è proprio l’errore umano a determinare falle nella sicurezza.

In molte aziende si tralascia di effettuare backup periodici. Eppure sono i veri e propri amici della sicurezza informatica, poiché in caso di disaster recovery consentono di evitare costi onerosi per il recupero dei dati.

Le aziende, infine, dovrebbero effettuare valutazioni periodiche del rischio per monitorare gli eventuali anelli deboli nel sistema di sicurezza aziendale ed installare software antivirus e antimalware.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.