Fai volare in alto l’azienda con il modello Stage Gate

Affronta le sfide del Project Portfolio Management con uno strumento efficace come il modello Stage Gate.

 

L’andamento di un’azienda può essere influenzato da molte variabili, alcune delle quali dipendenti da fattori estranei alla vita d’impresa. Il mercato di riferimento in cui una realtà opera non va mai sottovalutato, così non bisogna tralasciare l’importanza di far comprendere ai propri clienti quando si rende necessario un cambiamento. Le giuste strategie di crescita vanno attuate tenendo in considerazione questi due elementi e avendo a disposizione una serie di tecniche e metodi vincenti.

 

Il modello Stage Gate diminuisce i rischi associati all’avanzare del progetto

Per avviare un processo di innovazione crescente, il modello Stage Gate può rivelarsi una soluzione ottimale. Il modello infatti è in grado di controllare l’avanzamento dei progetti con sforzi minori dal punto di vista manageriale, ed è in grado di ridurre gli investimenti per la gestione dei rischi correlati all’attività aziendale, evitando modifiche costose nelle fasi finali dei processi di lavoro.

Il modello Stage Gate infatti divide i processi lavorativi in una serie predefinita di fasi (Stage) che vengono alternate a momenti di controllo (Gate). In ogni fase del processo devono essere specificati gli obiettivi, le attività principali e l’oggetto reale o immateriale che viene prodotto come risultato del processo stesso.

Ad ogni Gate inoltre, sono richieste una serie di informazioni che permettono di passare alla fase successiva, e si richiede di specificare le decisioni da prendere, i ruoli organizzativi coinvolti nella decisione e tutte le azioni da intraprendere a seguito della decisione. Ovviamente, con l’avanzare delle fasi l’incertezza legata a tutto il processo va diminuendo, mentre aumentano le possibilità di realizzarlo con successo.

 

modello Stage Gate

 

Applicare il modello Stage Gate con l’aiuto di esperti

Chi può fornire alle aziende le corrette metodologie per affrontare le difficoltà di gestione dei processi di lavoro?

In Italia esistono società di consulenza specializzate nella progettazione di strumenti e metodologie per la gestione multipla dei progetti. PTM Consulting ad esempio, società con sede a Sant’Ilario d’Enza (Reggio Emilia), fornisce alle aziende gli strumenti necessari per l’ottimizzazione dei processi di lavoro. PTM ha sviluppato infatti una propria metodologia, il Roadmap Accelerator®, che si basa sul modello Stage Gate, e che viene combinata a sistemi matematici di gestione del rischio.

 

Avere successo nel proprio mercato di riferimento non è scontato: la realizzazione di prodotti o servizi dipende da una serie di incognite che un’azienda non può fronteggiare senza metodi efficaci. Per questo è necessario affidarsi a esperti che sappiano guidare una realtà aziendale e darle un metodo di lavoro scientifico.

Per maggiori info: www.ptm-consulting.it

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.