Come sostituire l’inchiostro delle cartucce per stampanti

inchiostri-per-stampanti

Le stampanti inkjet funzionano grazie alla presenza di quattro serbatoi, rispettivamente, per gli inchiostri nero, ciano, giallo e magenta. Quando una delle cartucce risulta esaurita, occorre provvedere alla sua sostituzione. Le cartucce originali sono particolarmente costose e, dunque, sempre più consumatori, hanno deciso di optare per soluzioni più economiche. Gli inchiostri per stampanti rappresentano l’alternativa più a basso costo e permettono un risparmio fino al 70-80% rispetto alle cartucce originali.

Il risparmio permesso da tali prodotti richiede però un po’ di impegno da parte dell’acquirente: l’inchiostro, infatti, deve essere inserito manualmente, ecco come.

Acquistare il kit giusto

Prima di tutto, occorre acquistare il kit di ricarica adatto. Badate bene di scegliere inchiostri Epson, Canon o Hp, ecc., in relazione alla marca del vostro dispositivo, poiché ogni produttore necessita dell’inchiostro specifico. Assieme alla fialetta di inchiostro, il kit comprende anche una siringa per l’iniezione, guanti e l’occorrente per la pulizia della testina.

Come inserire l’inchiostro

Per prima cosa, occorre estrarre la cartuccia da riempire, quindi rimuovete l’etichetta adesiva posta a tutela della cartuccia. Va sottolineato che ogni cartuccia è strutturata in maniera differente a seconda del modello e della marca, per tale ragione si consiglia di individuare informazioni specifiche per il modello in dotazione. Non buttate l’etichetta, servirà dopo!

A questo punto, prendete la siringa e riempitela con l’inchiostro adatto, quindi individuate il foro per l’immissione dell’inchiostro. In alcuni casi, non è presente alcun foro ma solo l’immagine che mostra in che corrispondenza è necessario realizzare un buco, utilizzando un cacciavite, da cui far passare la siringa. Inserite l’inchiostro lentamente, facendo massima attenzione a non sporcare e a non causarne la fuoriuscita, di solito l’inchiostro richiesto non supera i 2 ml.

Conclusa l’operazione, posizionate nuovamente l’etichetta, quindi pulite con cura la testina ed effettuate una stampa di prova. Se avete necessità di ripetere l’operazione con più cartucce, assicuratevi di utilizzare sempre nuove siringhe, evitando che due colorazioni differenti si mescolino all’interno del serbatoio.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.