Ribolla Gialla e castagne: tradizioni da provare

Ogni paese ha le sue usanze e quella del Friuli Venezia Giulia è a dir poco stuzzicante. Perché?
I protagonisti sono la Ribolla Gialla, le castagne e una fredda serata autunnale.

La tradizione risale agli anni ’50. La sera della festa dei Santi che solitamente è caratterizzata da un clima malinconico e uggioso, per i friulani diventa un giorno dalle intense scoperte degustative. In quei giorni la Ribolla, che non è ancora vino ma poco più di un mosto, si presta ad accompagnare le castagne bollite con alloro oppure cotte alla brace: una delizia per il palato e un binomio cibo-vino insolito dato che la consuetudine vede le caldarroste abbinate al vino rosso.

ribolla gialla-castagne

Ribolla Gialla: c’era una volta…

Complice di questo inebriante costume, come dicevamo, è una Ribolla a un passo dal diventare Ribolla Gialla. Il nome deriva all’azione del ribollire: in autunno la bora raffreddava le cantine e bloccava la fermentazione che ripartiva spontaneamente quando il tiepido tepore del sole primaverile faceva capolino tra le colline friulane. Così i vignaioli incitavano la fermentazione con le vinacce. Dopo una lievitazione imposta la Ribolla, ancora mosto, doveva riposare. Si doveva aspettare l’1 novembre per assaggiarla.

Oggi la doppia fermentazione è solo un ricordo, ma l’usanza della Ribolla e castagne è ancora viva. Il primo giorno di Novembre si festeggia con una Ribolla Gialla vinificata in purezza, con uve 100% derivanti dall’omonimo vitigno. Un vino fresco, intenso e fruttato, dal piacevole retrogusto aromatico.

Ribolla Gialla e castagne: una tradizione radicata nel territorio

Questa non è una semplice accoppiata, ma un’unione legata al territorio, alla stagionalità dei prodotti e alla forte devozione degli agricoltori. Il Collio, infatti, è una terra di prati, di colline, di fiumi, di vigneti e di vino, prevalentemente a bacca bianca. Ma non solo. È anche il posto migliore dove “assaporare” questa tradizione e dove riviverla ogni anno grazie a una sagra dedicata.

Non eri in Friuli nei giorni della degustazione? Nessun problema, con una Ribolla Gialla tra 10-11° versata in un calice a tulipano e una manciata di castagne bollite o alla brace, puoi portare la tradizione friulana a casa tua.

Scegli la tua Ribolla Gialla su www.mywinestore.it.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.