Magazzino: perché scegliere un Automatic Guided Vehicle

Gli Automatic Guided Vehicle (da qui in poi comodamente abbreviati in AGV) sono veicoli sprovvisti di guidatore che, attrezzati con dispositivi di guida automatica, seguono un percorso predefinito. Generalmente utilizzati per collegare le varie postazioni di lavoro all’interno dei reparti produttivi, oggi gli AGV trovano applicazione anche in magazzino. Sia per collegare i vari depositi con aree di accumulo o baie di picking, che per stoccare direttamente sulla scaffalatura metallica o sui camion in ribalta.

 

Le varie tipologie di veicoli si differenziano sostanzialmente per la tecnologia di guida, come ci mostra in maniera esaustiva la tabella sottostante:

 

agv

 

Oltre al modello di veicolo, un altro aspetto decisivo per il dimensionamento dell’impianto è la selezione del sistema di ricarica da utilizzare. Troviamo fondamentalmente tre tipologie di sistemi: cambio batteria automatico, cambio batteria semi/automatico e biberonaggio.

 

Quest’ultimo non prevede la sostituzione della batteria, ma manda i veicoli a delle postazioni di ricarica situate lungo il percorso durante i periodi di non attività ed è quindi ideale per utilizzi non intensi delle macchine. Il cambio batteria richiede invece delle zone dedicate, dove, con l’ausilio di un operatore o in modo completamente automatico, si procede alla sostituzione della batteria.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.