Sistemi anticaduta e linee vita

I sistemi di sicurezza anticaduta devono essere utilizzati dai lavoratori nei casi in cui si trovino a lavorare su superfici poste a oltre 2 metri di altezza. Contariamente a quello che suggerisce il loro nome non hanno come obiettivo quello di impedire una caduta. Hanno invece questi obiettivi principali:

  • Arrestare la caduta nel minor tempo possibile per evitare che la persona in caduta raggiunga una velocità tale da non poter essere fermata in sicurezza.
  • Arrestare la caduta evitando danni alla persona.
  • Mantenere la persona in posizione eretta senza impedirne la respirazione, in modo che possa attendere le operazioni di soccorso senza correre alcun pericolo.

Questi risulatti devono essere ottenuti senza limitare troppo la libertà di movimento della persona, in modo di consentirgli di svolgere il proprio lavoro in quota. Sono quindi previsti 2 obiettivi antagonisti fra di loro:

  1. Mantenere una libertà di movimento per consentire il lavoro;
  2. Fermare una eventuale caduta nel più breve tempo possibile.

Un sistema anticaduta è composto dai seguenti elementi:

  • Un punto di ancoraggio molto robusto;
  • Un dispositivo individuale di sicurezza;
  • Un cordino di collegamento tra il punto di ancoraggio e il dispositivo di sicurezza.

Il punto di ancoraggio è un elemento a cui può essere applicato il dispositivo di protezione individuale del lavoratore, e deve essere conforme alla normativa UNI EN 795.

Solamente dopo avere individuato un punto di ancoraggio adeguato si possono definire le tipologie di connettori e di collegamenti tra operatore e ancoraggio tenendo presente le dimensioni del campo di lavoro.

Che cosa è il campo di lavoro? Si tratta di tutta la zona che deve poter essere raggiunta dal lavoratore durante la lavorazione comprendendo anche i movimenti necessari per spostare materiali e afferrare gli utensili. Un campo di lavoro ridotto semplifica la progettazione di un sistema anticaduta, mentre un campo di lavoro esteso complica la sua progettazione rendendo spesso necessario l’utilizzo di ancoraggi mobili in grado di consentire movimenti più ampi.

Le linee vita Brescia si utilizzano quando il lavoratore deve spostarsi frequentemente lungo una superficie di grande estensione, come una copertura, una passerella, le vasche di decantazione dell’acqua, ecc. Spesso quindi non è sufficiente disporre di un unico punto di ancoraggio, ma è importante installare un sistema di ancoraggio che possa permettere lo scorrimento del moschettone lungo un cavo d’acciaio.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.