3 consigli per una perfetta manutenzione dei compressori

Sappiamo benissimo come la manutenzione del sistema d’aria compressa richieda tempo, impegno e investimenti.

Di seguito tre piccoli consigli per far sì che la manutenzione dei nostri strumenti non ci faccia perdere troppo tempo e denaro:

  1. Controllare sempre i sistemi – Nel caso in cui il sistema presenti un problema o un’inefficenza, il monitoraggio automatico vi avviserà che questa diventi una seria minaccia per la vostra produttività. Per è bene quindi controllare ed ascoltare attentamente quello che le macchine vi stanno comunicando.
  2. Recuperare il calore – Il recupero di calore è una modalità semplice per far beneficiare l’intera struttura. Fino all’85% dell’energia utilizzata per creare aria compressa viene dissipata sotto forma di calore. Ricatturare questa energia può aiutare a risparmiare fino all’80% dei costi energetici. Recuperando questa aria si possono infatti alimentare caldaie o riscaldatori.
  3. Non essere esigenti – Cercate di non chiedere troppo al vostro sistema ad aria compressa, assicurandoci quindi che il compressore sia dell’unità e della dimensione corretta. Se si dispone di una domanda relativamente stabile, provare un compressore a velocità fissa. Se la vostra domanda ha invece grandi fluttuazioni nel corso della giornata, un VSD può essere una scelta più indicata.

 

Questi sono piccoli consigli per una manutenzione ordinaria che potete attuare senza alcuna consulenza: nel caso in cui invece si presenti un problema che ritenete più importante, è consigliato rivolgersi a professionisti del settore e, più nello specifico, al concessionario Atlas Copco più vicino a voi.

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.