Fattura elettronica: c’è il sì (condizionato) dei commercialisti

Si registra un’apertura da parte del Consiglio nazionale dei commercialisti alla fatturazione online tra privati (B2B), specificando che per il suo completo successo “occorrono certificatori capaci di controllarne il meccanismo”.

In un’audizione svoltasi nei giorni scorsi alla Camera, presso la Commissione parlamentare per la semplificazione, il vicepresidente della categoria dei commercialisti Davide Di Russo, ha affermato che “Il Consiglio nazionale è consapevole che la diffusione della fatturazione online (anche nel settore B2B) servirebbe a semplificare il sistema Paese e a renderlo più competitivo rispetto ai nostri principali rivali internazionali”.

Tuttavia, secondo il Consiglio nazionale, “per raggiungere risultati importanti e duraturi in termini di semplificazione, di maggiore velocità dei controlli e di riduzione reale dei costi per l’Amministrazione finanziaria, alla fatturazione elettronica dovrebbe essere accompagnato una piattaforma di verifica della corrispondenza tra i dati contenuti nel flusso telematico (trasmesso all’agenzia delle Entrate) e la documentazione a supporto dell’operazione, nonché della loro successiva corretta contabilizzazione”.

In attesa di sviluppi, vi segnaliamo un gestionale cloud di grande affidabilità: studiato su misura per gli studi commercialisti, SkyAccounting è ideale per operazioni con fattura elettronica e contabilità cloud. Sulla piattaforma, infatti, commercialista e cliente condividono documenti in tempo reale, semplificando così il lavoro dello studio e azzerando i costi per licenze e server dedicati.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.