Mercato valutario, lieve recupero del USD dopo il brusco calo di ieri

Dopo un lunedì molto opaco sul mercato valutario, il dollaro nel corso di questo pomeriggio è riuscito a risollevarsi parzialmente. Ieri il biglietto verde era sceso ai minimi plurimensili dopo che Trump era stato sconfitto nella sua battaglia contro l’ObamaCare, ovvero la riforma sanitaria. Un flop che aveva allarmato gli investitori. Questi sono diventati molto più scettici riguardo alla effettiva capacità di Trump di attuare le riforme promesse in campagna elettorale.

dollaro tradingL’indice del dollaro USA, ovvero il valore di sintesi dell’andamento del biglietto verde contro un paniere di altre sei principali valute, è rimasto sostanzialmente fermo attorno quota 99. Ieri invece era scivolato addirittura a quota 98.67, il minimo dall’11 novembre. Abbiamo seguito questo andamento su Iqoption, che magari se non è il miglior sito per opzioni binarie è senza dubbio tra i migliori.

Vale la pena ricordare che lo stesso indice era giunto ai massimi verso metà gennaio. All’epoca era spinto proprio dalle grandi aspettative del mercato circa una ripresa economica forte alimentate dal cosiddetto “Effetto Trump”. Tuttavia lo scenario è lentamente cambiato, e qualche scetticismo s’è fatto sempre più strada.

La giornata del dollaro nel mercato valutario

Se guardiamo l’andamento del biglietto verde contro le valute principali, possiamo osservare come sia in calo contro lo yen. Quest’ultimo  è tradizionalmente visto come valuta rifugio. Il cross USD/JPY viaggia a 110,43, dopo essere crollato a 110,10 (minimo dal 18 novembre).
Dollaro in lieve recupero contro l’euro secondo il nostro broker plus500: il cross EUR/USD è in calo dello 0,13% a 1,0849, dopo che ieri era riuscito a raggiungere il massimo dall’11 novembre di 1,0905 (Plus500 è uno di quegli intermediari che offrono un conto demo forex trading illimitato).
Infine il rapporto tra sterlina e dollaro va in calo a 1,2548. Mentre i mercati attendono che il Primo Ministro britannico Theresa May attivi l’Articolo 50 del Trattato di Lisbona che da ufficialmente il via al processo di uscita dall’UE.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.