Economia USA, Trump continua a vedere positivo e rassicura i mercati

Anche se la fiducia dei mercati nei suoi riguardi sembra continuare a scendere, Donald Trump si dice molto contento di come procede la crescita dell’economia USA, e anche del deficit commerciale attuale. Secondo il tycoon c’è un enorme potenziale che si può ancora esprimere, soprattutto in termini di posti di lavoro. Al meeting tenuto alla Casa Bianca sul tema del “ Clima aziendale americano” , il nuovo presidente ha ricevuto manager di alto profilo di diversi settori dell’economia.

Trump, il dollaro e l’economia USA

finanza trumpSui mercati intanto il dollaro americano ha viaggiato a pieno regime, guadagnando contro gran parte delle altre valute. Solo lo yen ha retto, apprezzandosi dello 0,36% (la coppia USD/JPY scendeva a 110,40), allontanandosi dai massimi toccati di recente. Domani gli investitori si concentreranno in particolare sulla pubblicazione dei verbali del FOMC, da cui cercheranno di estrapolare indizi nascosti sul ritmo del processo di normalizzazione del tasso. Sarà un bel momento per chi fa trade 60 secondi strategia opzioni binarie.

Va detto però che in generale l’euforia di mercato è scemata dopo che i trader hanno digerito il sentiment legato al rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve. Nonostante il membro della Fed Dudley non abbia escluso 4 rialzi nel corso del 2017, il dollaro è scambiato come se la Yellen e i suoi colleghi avessero tagliato il costo del denaro. Ecco perché suggeriamo di utilizzare broker opzioni binarie demo senza deposito, in modo da non correre troppi rischi.

Trump ha rinnovato la propria promessa di dare luogo ad una riforma della sanità (bocciata pochi giorni fa), delle banche e del fisco. Il presidente Usa ha intenzione inoltre confermato un massiccio piano di investimenti in infrastrutture, che dovrebbe andare oltre i mille miliardi di dollari.
Inoltre Trump ha strizzato l’occhio ai mercati, impegnandosi in una deregulation di Wall Street. La riforma che fu messa in atto da Obama per impedire il ripetersi di una crisi dei mutui subprime, il nuovo presidente la vuole spedire nel cassetto per fare posto a una regolamentazione meno rigida: “bisogna liberarsi delle leggi di controllo che non funzionano”, ha detto.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.