Roma, un tour alla scoperta dei musei più insoliti

La città eterna è meta ogni anno di milioni di turisti che vogliono ammirare da vicino i resti della Roma antica, le bellezze architettoniche di quella Rinascimentale e i tanti e bellissimi musei cittadini, da quelli Vaticani a quelli Capitolini. Pochi tuttavia sono quei visitatori che, amanti della Capitale e dei lunghi soggiorni nei vari hotel di Roma, conoscono l’esistenza anche di musei insoliti o stravaganti. Non molto lontani da quelli più celebri e ricchi, queste strutture e le loro raccolte permettono di avere una visione appunto insolita della Capitale e di scoprire alcuni suoi aspetti poco noti. Cominciamo quindi un tour attraverso questi musei particolari e curiosi.

Uno dei più insoliti e misteriosi, non lontano dagli alberghi del centro, come l’Hotel Laurentia, è il Museo delle anime del Purgatorio, situato sul Lungotevere Prati, all’interno della chiesa del Sacro Cuore del Suffragio. Questa struttura raccoglie testimonianze, oggetti e documenti raccolti nel corso dei secoli, sia a Roma che in altre città europee, che proverebbero l’esistenza del Purgatorio e di anime che, da quella dimensione, vorrebbero mettersi “in contatto” con i vivi. Per coloro che amano il mistero ed il paranormale, è una visita da non perdere assolutamente.

Per i più golosi invece esiste anche il Museo della Pasta o, per meglio dire, il Museo Nazionale delle Paste Alimentari, realizzato in piazza Scanderbeg 117. Nelle undici sale espositive, si può scoprire come nasce questa succulenta pietanza, molto amata sia in Italia che nel mondo; la sua storia lunga secoli e quali i macchinari utilizzati per la sua produzione, dai primi rudimentali fino a quelli più moderni. Questo “viaggio nel tempo” farà scoprire i segreti che si nascondono dietro questo celebre alimento.

Per gli amanti del teatro, invece, il Museo Teatrale del Burcardo, visitabile in via del Sudario 44, rappresenta un vero e proprio scrigno di tesori. Infatti, questa struttura mette in mostra diversi documenti e cimeli riguardanti il teatro, i suoi protagonisti e le opere rappresentate. In particolare vi si possono trovare e ammirare disegni e bozzetti di scene e di costumi, illustrazioni, incisioni, oggetti e costumi di scena utilizzati e, infine, anche una collezione di marionette e burattini. Un museo affascinante per gli adulti e divertente per i bambini.
Suggestivo ed interessante da visitare è anche il Museo storico dei Vigili del Fuoco, situato in via Marmorata 15. All’interno delle sue sale è possibile scoprire l’evoluzione storica dei servizi antincendio, da quelli più antichi fino a quelli più recenti. Inoltre, è possibile ammirare pregevoli ricostruzioni scenografiche degli eventi più devastanti subiti dalla Capitale nel corso dei suoi tanti secoli: dal celebre incendio all’epoca di Nerone, nel 64 d.C., fino al sacco di Roma ad opera dei Lanzichenecchi, nel 1527, per terminare col più recente bombardamento aereo del quartiere S.Lorenzo nel 1943.      

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *