Il sistema di verniciatura airless

Directindustry

Iniziamo con il dire che airless significa “senza aria” e indica una lavorazione di verniciatura a spruzzo con la quale il materiale viene nebulizzato attraverso alta pressione e steso su una superficie.

Le pistole airless manuali e automatiche sono progettate per resistere agli impieghi più gravosi ed ai prodotti più critici. Le pistole a spruzzo airless trovano impiego per esempio nell’industria, nel rivestimento tetti, nei lavori di imbiancatura e nella falegnameria.

Gli apparecchi airless funzionano ad elettricità, a forza pneumatica (aria compressa sopra un compressione) oppure con un motore a scoppio. La pressione viene creata con un pistone oppure una membrana. Il flusso di materiale viene regolato con una valvola di entrata ed una valvola di uscita. La regolazione della pressione avviene attraverso una valvola di pressione ed una valvola di decompressione.

Il sistema di verniciatura airless è costituito da una pompa che aspira il prodotto da un contenitore e lo invia ad alta pressione, attraverso un tubo, ad una pistola corredata di un ugello in metallo duro, di geometria ben definita. Il principio di funzionamento è semplice, e si può paragonare a quello che avviene quando, con un dito, strozziamo l’uscita di acqua da un rubinetto ottenendo la nebulizzazione della stessa.

La rapida caduta di pressione, all’uscita dall’ugello di carburo di tungsteno, provoca l’atomizzazione del prodotto, producendo un ventaglio di minutissime goccioline di prodotto, che giungono a bassa velocità sul manufatto da verniciare.

La mancanza di aria di trasporto e la bassa velocità delle particelle di vernice riducono drasticamente il rimbalzo di prodotto sul manufatto da verniciare e, l’overspray quasi nullo, permette un notevole beneficio per la salute dell’operatore.

Vantaggi della lavorazione airless:

  • elevato risparmio, perché in poco tempo e con ridotto impiego di personale possono essere lavorate superfici estese;
  • risultato sono superfici di alta qualità;
  • ridotto impiego di materiali ed overspray rispetto ad altre lavorazione di verniciatura a spruzzo;
  • particolarmente adatto per superfici ruvide come intonaci ruvidi;
  • utilizzo versatile.

Svantaggi della lavorazione airless:

  • La verniciatura con le pistole airless non permette di variare la geometria di spruzzo, essendo vincolata da un ugello di geometria definita, e l’aspetto estetico del manufatto verniciato non sempre è di alta qualità;
  • la qualità dell’atomizzazione del prodotto verniciante dipende dalla pressione e dall’inserto dell’ugello in carburo di tungsteno, che deve essere sostituito ogni qualvolta presenta segni di usura;
  • è indispensabile che la pulizia dell’apparecchiatura a fine lavoro sia effettuata con cura, per evitare che particelle depositate nel tubo di adduzione possano intasare l’ugello. È quindi necessaria la pulizia accurata della rete del filtro, posto a valle della pompa;
  • la tecnica airless richiede una notevole capacità dell’operatore, in particolare nella scelta dei parametri di verniciatura relativi alla pressione di atomizzazione, nella scelta degli ugelli e nel modo di operare.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.