I profumi di nicchia come silenziose poesie

Hai mai sentito parlare del concetto di poesia silenziosa? I lirici greci lo associavano alla pittura per la capacità di quest’arte di comunicare e suscitare emozioni, ma in epoca più recente anche ad un’altra arte è stata tributata la stessa definizione lusinghiera e particolarmente evocativa: ci riferiamo alla profumeria!

Profumi di nicchia e profumeria artistica

Forse non ci hai mai pensato, ma la composizione di un profumo ha bisogno di capacità artistiche e sensibilità olfattive fuori dall’ordinario, perché le essenze devono essere sapientemente dosate e miscelate tra di loro per comporre la definitiva piramide olfattiva che il maestro profumiere aveva in mente.
Questi criteri valgono in special modo quando la creazione riguarda la cosiddetta profumeria artistica, quella distante dalle logiche commerciali e di marketing: i profumi di nicchia nascono per una ristretta schiera di veri cultori che non hanno bisogno di spot ammiccanti e patinati ma che badano alla qualità, alla conoscenza del contenuto e delle inebrianti fragranze contenute in flaconi che possiedono un’aura carismatica in grado di trasportare come per magia la mente ad un ricordo e ad un luogo lontano semplicemente “sfiorando” i giusti recettori olfattivi.

Molecule 01 e la piramide olfattiva

Il “naso” di un maestro profumiere è abituato a pensare al profumo come un atto creativo che sappia ammaliare con charme: ne sa qualcosa un maestro internazionalmente riconosciuto come Geza Schön, il cui desiderio di sperimentare si è spinto agli estremi con il riuscitissimo tentativo di scardinare e sovvertire uno schema ritenuto intoccabile per qualsiasi profumo, quello che vede susseguirsi note di testa del primo impatto, note di cuore non appena sfumate le prime, e note di fondo più persistenti e che durano nel tempo.

Dimentica questa piramide se indossi poche nebulizzazioni di un profumo rivoluzionario come Molecule 01, dall’elevatissima concentrazione di un’unica persistente molecola/aroma isolata dalla speciale sensibilità di Schön. Avvolge con le sue calde note che pulsano, si fanno sentire e poi ritornano nella stessa consistenza, e sono in grado di conferire radiosità a chi li indossa quasi operassero a livello ferormonico!

Profumi non convenzionali

Il suo “companion perfume” è Escentric 01, una sorta di concessione fatta dal profumiere alla tradizione perché la molecola ISO E Super in ogni caso dominante è però stemperata da note che la circondano come una cornice per esaltarla, a base di lime e pepe rosa.

Mai invadenti e del tutto non convenzionali, i profumi che compongono questa coppia di successo sono pensati, come spesso accade tra i profumi di nicchia, per essere unisex, perché la rigorosa catalogazione non appartiene a questo mondo che ama distinguersi!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.