Anziani: come restare connessi durante la pandemia

L’emergenza Coronavirus ha avuto effetti profondi nella vita di ognuno di noi. Le continue notizie di progressivi lockdown nei vari paesi del mondo hanno mostrato quanto siamo fragili davanti ad una crisi di questo tipo. Le indicazioni delle autorità sanitarie sono state chiare e perentorie: stare a casa e praticare il distanziamento sociale. Molte persone, costrette dalla situazione a vivere isolate fisicamente dai loro cari, hanno scoperto internet come uno straordinario strumento di aggregazione con parenti ed amici.

Questa situazione poteva diventare particolarmente critica per la categoria degli anziani. Tutti dotati di smartphone, ma così poco abituati all’utilizzo di internet, correvano il rischio di trovarsi isolati dai loro cari ed in preda alla più completa solitudine. Una situazione davvero delicata.

Alessandro Bonafiglia, titolare di Borgo Virginia, struttura per anziani situata a Rocca Susella mette in evidenza un aspetto importante: “Nell’ambito delle residenze per anziani abbiamo dovuto fronteggiare due necessità: da un lato proteggere gli anziani da un possibile contagio, impedendo le visite dall’esterno, e dall’altro mantenerli vicino ai proprio affetti. Abbiamo trovato la soluzione nella tecnologia. Ci siamo dotati di alcuni tablet ed abbiamo organizzato alcune videochiamate con i parenti. Si è rivelata una scelta particolarmente azzeccata perché ha riscosso un grande successo sia tra gli anziani sia tra i parenti.”

Mantenere un contatto aperto con i parenti è fondamentale per dare all’anziano di non sentirsi isolato e farlo sentire parte di una comunità. Anche in una struttura per anziani l’ospite deve rimanere attivo e trovare le giuste modalità per interagire con gli altri anziani, lo staff e i propri cari (tramite le videochiamate). Mai come in questo momento difficile è risultato importante ricevere supporto dagli altri e accedere alle tecnologie per sentirsi vicini.

L’inserimento in una struttura per anziani è una soluzione per affidare gli anziani a persone esperte ed in grado di offrire umanità e professionalità in una situazione tanto complicata come quella vista in occasione dell’emergenza Covid19. Alcune strutture hanno colto l’occasione di studiare nuovi protocolli per mantenere la piena sicurezza degli ospiti e garantire un livello di servizio di qualità molto elevata. Questi requisiti sono fondamentali per costruire il benessere dell’ospite e, al tempo stesso, garantire la tranquillità dei parenti.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.