Come scegliere un materasso in memory e quali sono i vantaggi

Se per te è arrivato il momento di cambiare il materasso perché ti sei reso conto che le tue notti sono poco riposanti e che al risveglio ti ritrovi con fastidiosi dolori articolari, molto probabilmente la scelta più indicata per te è rappresentata da un materasso in memory foam.
In questo articolo cercheremo di spiegarti nella maniera più chiara e sintetica possibile quali sono i benefici dei materassi in memory rispetto a quelli tradizionali come quelli a molle.

Caratteristiche dei materassi in memory

Il memory foam è un materiale viscoelastico studiato per offrire la massima accoglienza ed il migliore supporto durante la notte. La sua superficie sottoposta al peso del corpo ma anche per effetto del calore emanato da questo si deforma e si adatta a tutti i principali punti di pressione, ma mantiene compattezza proprio per continuare a sostenere dove è più necessario.
Il risultato è che la posizione assunta durante il riposo notturno è la più corretta, perché la colonna vertebrale è mantenuta allineata senza generare tensioni articolari. Con questo meccanismo infatti è il materasso ad adattarsi alla tua schiena ed al tuo corpo e non il contrario, creando una nicchia che sostiene nei punti giusti e migliorando la qualità del sonno.

Benefici e vantaggi del memory foam

È evidente da quanto fin qui descritto come un materasso in memory possa dare grande sollievo a chi soffre di mal di schiena, dolori cervicali o più genericamente alle articolazioni. Ciò che non sempre viene detto, però, è che su questo tipo di materassi è proprio la qualità del riposo a migliorare sensibilmente, perché assumere una postura in cui la colonna vertebrale sia naturalmente allineata secondo la forma fisiologica favorisce una azione decontratturante dei fasci muscolari e di quelli nervosi; in pratica è come se durante la notte si attivasse una funzione automassaggiante che al risveglio ti farà sentire piacevolmente rigenerato e carico di energie per affrontare la giornata.

Altre caratteristiche uniche del Memory

Lo speciale materiale che compone i materassi in memory foam, soprattutto nei modelli di qualità più elevata, assicura numerosi altri vantaggi, tra i quali possiamo elencare come molto importante per un consumatore che faccia un investimento per la propria salute una durata maggiore nel tempo, specie se paragonati ai materassi in lattice o a quelli tradizionali a molle.
Il materiale non si deforma nel tempo e non crea fastidiosi avvallamenti, ed ha bisogno di una manutenzione davvero ridotta al minimo: quasi sempre è sufficiente ruotare ogni 3/6 mesi il materasso, invertendo la posizione di testa e piedi.
In più, i modelli più avanzati sono provvisti di un rivestimento con zip del tutto sfoderabile, il che facilita il lavaggio anche frequente. È però importante sottolineare che la struttura a cellule aperte facilita la traspirazione ed evita l’accumulo di umidità, un altro fattore molto importante soprattutto per i soggetti allergici.

L’ultima importante caratteristica che vogliamo evidenziare riguarda chi dorme in coppia su un materasso matrimoniale. Il memory foam ha una speciale attitudine all’assorbimento di movimenti e vibrazioni, e ciò significa che anche dormire con un partner dal sonno agitato o che si rigira spesso durante la notte non sarà mai un problema, perché il trasferimento dei movimenti è del tutto attutito.

Prezzi dei materassi in memory

Il prezzo di un materasso in memory varia sensibilmente in base alle dimensioni, allo spessore, ai diversi strati dai quali è composto. Di fronte ai grandi benefici che se ne possono ricavare, però, non conviene farsi scoraggiare da un costo che per alcuni modelli di punta può anche essere elevato, perché se il prodotto è di maggiore qualità influirà sulla qualità della tua vita.

Va tenuta in considerazione non solo la possibilità di rateizzare la spesa che ormai tutti i rivenditori offrono, ma soprattutto la detraibilità fiscale dei materassi in memory, i quali essendo supporti ortopedici e Presidi Medici possono essere portati in detrazione Irpef al 19% nella dichiarazione dei redditi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.