Osterie Milanesi: Ricette fatte di Storia e tradizione Meneghina e Lombarda

Le osterie sono da sempre il cuore delle tradizioni dei territori, tanto che un tempo venivano considerate luoghi in cui si andava per mangiare, giocare a carte e, passando gli anni, all’interno di esse, incominciarono a svolgersi anche i primi spettacoli per l’intrattenimento, in questi luoghi di ritrovo popolare.

Oggi con Osteria si intende un ristorante a tutti gli effetti, una Trattoria per intendrci dovesi possono gustare piatti tipici e non. A Milano, se ne possono trovare tutt’ora tante aperte, attive e dove anch oggi si possono assaporare piatti succulenti della cucina tipica meneghina elementi fondamentali per la vita di questi posti.

Quando si nomina Osteria Milano, si immagina il menù tipico e storico della capitale lombarda dove si propongono i piatti della cultura popolare del luogo che sono particolarmente attaccati alla tipicità del territorio, propriamente per sopperire alle molteplici richieste degli appassionati commensali di queste splendide e ricercate ricette che “tardano a vedere l’ora del tramonto”.

PERCHE’ ALL’OSTERIA MILANESE

I migliori posti in cui assaporare questi piatti tradizionali, sono le osterie situate a Milano e nella sua provincia, dove ogni piatto potrà essere gustato in un posto dove l’ambiente circostante ti ricorda in continuazione la provenienza di ciò che stai mangiando.

Nelle osterie milanesi, anche i piatti stessi ti riportano la cultura, il clima e le tradizioni della vecchia e dell’attuale Milano, propriamente dove la storia di un tempo si mescola con gli attuali riti quotidiani del pranzo e della cena sia in città che fuori dalla centro urbano.

RISOTTO ALLA MILANESE IN OSTERIA A MILANO

Tra i più celebri piatti tipici Milanesi troviamo il risotto, cucinato e famoso per l’uso dello zafferano, è diventato conosciuto e apprezzato in tutta Italia, così come all’estero.

Questa tipologia di risotto nella sua ricetta piu’ tipica, si può assaporare in numerose osterie tipiche di Milano ed in questi luoghi, questo piatto è spesso accompagnato dall’osso buco, o da altri piatti tipici lombardi.

Per la sua preparazione si usa: il midollo di bue, zafferano, dal quale deriva il suo tipico colore giallo, abbondante quantità di formaggio.

IN OSTERIA A MILANO ORDINA IL RISOTTO ALLA MILANESE CON OSSOBUCO

Sia l’ossobuco che il risotto allo zafferano sono due piatti tipici di Milano, che possono valere come unica portata, tuttavia, nelle osterie queste due portate sono spesso ordinate assieme, in quanto abbinate regalano un succulento sapore aromatico, proveniente da questi due ingredienti, che ben si sposano e legano insieme creando un mix di chicchi ben tostati ed insaporiti, alla tenerezza del taglio di questa tipologia di carne.

LA LEGGENDA DELLA NASCITA DEL RISOTTO ALLA MILANESE

Intorno alla nascita del risotto alla milanese sono legate numerose leggende e secondo quella più accreditata, sarebbe strettamente legato al Duomo di Milano.

La vicenda ricorre al 1574, dove a Milano, Valerio di Fiandra è impegnato nell’impostazione delle vetrate della cattedrale. Ad aiutarlo c’è il suo caro amico Zafferano, chiamato così per la sua buffa mania di aggiungere questa spezia a tutti i colori per dargli un pizzico di tonalità in più.

Un giorno il maestro, per sdrammatizzare su questa insolita abitudine, dice all’aiutante che se avesse continuato così, sarebbe finito con il mettere lo zafferano anche nei piatti.

Per ripicca Zafferano, asseconda di nascosto lo scherzo del maestro. Una sera, per cena, aggiunse al solito risotto cucinato con burro, un pizzico della spezia dorata. Con grande sorpresa, dopo avere assaggiato il risotto, che doveva essere solo frutto di uno scherzo di Zafferano, i commensali gradirono con immensa gioia sia il sapore che il colore dato al piatto grazie alla spezia aggiunta.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.